Tag

, , ,

COMITATO SALVIAMO PIAZZA CORRUBBIO

E’ durata poco più di mezz’ora la frase, scritta a caratteri cubitali, comparsa ieri sulla recenzione del cantiere per il parcheggio di Piazza Corrubbio: “IL LAVORO RENDE LIBERI”.
Come si sa, lo spirito del carnevale dei sanzenati è irriverente e desacralizzante. Il cantiere, osteggiato da tutti i residenti, sta mettendo in seria difficoltà gli esercizi commerciali della piazza. Alcuni commercianti, ormai alla disperazione, sono intenzionati a vendere. Acquirenti cinesi si sono già fatti avanti per l’affare.
E’ l’inizio dell’agonia della Piazza.
Così, la macabra scritta “Arbeit macht frei” che accoglieva gli internati nei campi di sterminio nazisti, diventa in italiano una presa per i fondelli del LAVORO (per il parcheggio) che RENDE LIBERI (i commercianti di non lavorare più).
A chi abbia dato fastidio questo scherzo carnevalesco non si sa. Certo è che due macchine della Digos sono prontamente intervenute per sequestrare il corpo del reato.
Irriverente la scritta; ridicolo il sequestro.
Tutto regolare, nel pieno spirito del Carnevale de San Zen…

Annunci