Tag

, ,

Non e’ una giornata di festa, ma di lotta.

Penso alle donne afgane, che vogliono liberarsi.

Penso alle donne migranti, che cercano il futuro.

Penso alle donne sfruttate, che aspirano alla dignita’.

Penso alle donne violentate, che invocano giustizia.

Penso alle donne umiliate, che sognano un’altra vita.

Penso a Rosa Parks.

Penso ad Anna Frank.

Penso a Etty Hillesum.

Penso a Simone Weil.

Penso a Rachel Corrie.

Penso alle donne che hanno dato corpo alla nonviolenza.

Penso alla nonviolenza che e’ la forza delle donne.

Penso a questo 8 marzo, giorno di lotta per la liberazione di tutte e tutti.

Annunci