Immagine

Ci è stata tramandata la storia di Crono, divoratore dei propri figli. Ne ha ingoiati cinque. Quando a scuola studiavo questo mito greco, mi sembrava una storia incredibile.

Ora Crono mi appare come un dilettante.

Conosco chi di figli ne ha ingoiati otto: Prodi, d’Alema, Veltroni, Franceschini, Bersani, Marini, Epifani, Letta; e non è finita…

Per capire come potrebbe terminare questa storia tremenda, forse non è inutile ripassare il mito greco, opportunamente aggiornato.

 

Crono-Pd (figlio di Urano-Pci e di Gaia-Dc) aiutò la madre a evirare e detronizzare il padre, di cui prese il posto. Poi sposò la sorella Rea-Pdl ma, poiché i genitori gli avevano predetto che sarebbe stato a sua volta deposto da un figlio, divorava i piccoli via via che Rea-Pdl glieli presentava. E così Crono-Pd generò e poi ingoiò Estia-Prodi, Demetra-Veltroni, Era-D’Alema, Plutone-Bersani e Poseidone-Letta.

Rea-Pdl, in procinto di mettere al mondo Zeus-Fi, l’ultimo dei suoi figli, fuggì a Creta-Arcore, dove partorì, poi presentando a Crono-Pd una pietra-Renzi avvolta di fasce, che egli prontamente divorò senza accorgersi dell’inganno.

Divenuto adulto Zeus-Fi, dopo aver somministrato a Crono-Pd una pozione che lo indusse a vomitare i figli precedentemente divorati, con l’aiuto di questi ultimi mosse guerra a Crono-Pd, a sua volta alleato con i propri fratelli Titani-Sel. La lotta durò dieci anni ma alla fine Zeus-Fi riportò la vittoria conclusiva, dopo che un oracolo gli aveva predetto che sarebbe riuscito vincitore se avesse liberato i fratelli di Crono-Pd, i Ciclopi-Ncd e gli Ecatonchiri-Udc, da questi imprigionati nel Tartaro-Chigi.

E così Crono-Pd e i Titani-Sel furono definitivamente sconfitti da Zeus-Fi.

 

Il mito è un racconto che svela i misteri della realtà e dà la risposta a molti interrogativi umani.

 

 

Mao Valpiana

 

 

14 febbraio 2014, dopo la Direzione del Pd-Crono

 

 

Annunci